Come organizzare un viaggio in Scandinavia?

Da tempo stai pensando come organizzare un viaggio in Scandinavia? I paesi del Nord sono davvero affascinanti e ricchi di cultura, come ogni meta che si rispetti è poi necessario essere ben informati su tutto ciò che concerne la cultura e le tradizioni del paese che ci si accinge a visitare, quali sono gli accessori più indicati per il viaggio e molto altro. 

I paesi nordici, infatti, hanno davvero parecchio da offrire, in qualsiasi periodo dell’anno e tra le mete più ambite c’è da sempre la Scandinavia. Foreste, fiordi, ghiacciai, è impossibile non sognare anche da lontano guardando delle semplici immagini di questi luoghi. Se ti interessano argomenti di questo non esitare a visitare alphabetcity.it dove potrai trovare tante altre news utili sul tema.

Viaggio in Scandinavia: i consigli e gli accessori per partire nel modo giusto

Il clima è molto diverso dal nostro, pertanto quando starai pianificando il tuo viaggio in Scandinavia, dovrai tenere ben a mente quanto segue.

Dal punto di vista geografico la Scandinavia è quell’area che comprende la Svezia, la Norvegia e la Finlandia. Da qualche tempo però, complice anche la vicinanza geografica, quando si parla di Scandinavia si tende a far riferimento anche ad altri paesi come la Danimarca, l’Islanda, le Isole Faroe e la Groenlandia.

Il tratto comune è proprio dato dal paesaggio artico che caratterizza questi paesi, ma ognuno ha le proprie caratteristiche. L’ideale è prendersi un periodo di tempo così da poter visitare più paesi e spostarsi di zona in zona. Accomunati non solo da bellezze incontaminate, ma anche da alta tecnologia, design e cultura, i paesi nordici richiedono alcuni accessori da non dimenticare di mettere in valigia.

Il clima della Scandinavia, ad esempio è piuttosto temperato e caratterizzato anche da forti pioggie durante tutto l’arco dell’anno, le temperature cambiano a seconda della longitudine e della latitudine e sono influenzate sia dal Mar Baltico che dal Polo Nord.

Il periodo ideale in cui recarsi in queste zone è indubbiamente la stagione estiva in quanto le giornate sono più lunghe e il clima è più mite. Chiaro è che se il vostro obiettivo è vedere fenomeni come l’Aurora Boreale o il Sole di Mezzanotte dovete scegliere dei periodi ben precisi. Nel primo caso ad esempio è preferibile programmare la visita tra novembre e marzo, nel secondo caso invece da maggio a luglio.

Rispetto a quel che si può pensare la Danimarca è caratterizzata da un clima meno freddo rispetto ai paesi della Penisola Scandinava. Il clima, infatti, è decisamente più temperato, ma anche in questo caso il periodo ideale per visitare lo stato con capitale Copenaghen è sempre l’estate.

Scandinavia e dintorni: idee per programmare il viaggio

I paesi scandinavi offrono davvero una vasta scelta e tantissimi opportunità. La Svezia, con i suoi villaggi colorati è il paese in cui si fondono la cultura della tradizione e quella più metropolitana e moderna. Uno dei luoghi più belli è il Palazzo Reale. Ancor più famosa per la sua atmosfera romantica e all’avanguardia è Copenaghen, la capitale della Danimarca, caratterizzata da scenografici canali percorribili e quartieri eleganti. 

Per un viaggio in Scandinavia differente ci sono poi la Finlandia e la Norvegia con i grandi laghi artici, la suggestiva Lapponia da visitare durante l’inverno, i fiordi e l’Aurora Boreale. Gli amanti del genere non possono poi farsi scappare una visita al Museo del pittore Munch e il Viking Ship Museum, dove è possibile ammirare le navi vichinghe.

Cultura nordica e cucina: alla scoperta di un piatto tipico

Un buon motivo per organizzare un viaggio in Scandinavia è la gastronomia.

La cucina è ricca di piatti a base sia di pesce che di carne, verdure locali e ovviamente dolci caratterizzati dall’immancabile profumo speziato. I pasti principali della giornata sono la colazione e la cena.

Uno dei piatti tipici che non si può proprio non assaggiare in occasione di un viaggio è il kroppkakor, gli gnocchi svedesi a base di patate, cipolla, carne di maiale e mirtilli rossi.

Per 4 persone occorrono: 8 patate, 200 g di farina, 2 tuorli, 1 cipolla, 250 g di pancetta tesa, pepe q.b., olio di oliva q.b., 70 g di burro, panna acida, sale e confettura di mirtilli rossi. 

L’ideale è preparare subito il ripieno facendo stufare la cipolla tritata con un filo d’olio, Non appena sarà diventata morbida potete aggiungere la pancetta tritata e un pizzico di pepe. Lasciate cuocere fino a quando la carne non risulterà cotta poi eliminate il liquido rilasciato.

A parte lessate le patate fino a quando non saranno ben cotte, schiacciatele poi senza togliere la buccia e lasciatele intiepidire. Mescolate la purea ottenuta con farina, tuorli poi formate delle palline a farcitele con la carne. Procedete in questo modo poi cuocete gli gnocchi in acqua bollente salata per 10 minuti. Scolate gli gnocchi e serviteli con la confettura e con la panna acida.

Se vuoi approfondire in questo articolo ti parliamo di alcune curiosità sulla Svezia