Le 5 migliori capitali europee dove vivere felici

Roma, Madrid, Londra. E ancora Parigi, Vienna, Praga, Amsterdam. L’Europa è talmente piena di sfaccettature che è difficile affibbiarle connotati precisi. La moltitudine di paesaggi, climi, usi e costumi delle diverse popolazioni che la abitano la rendono unica nella sua caleidoscopica varietà.

Ha tanto da offrire, come dimostra il grande quantitativo di turisti che in ogni periodo dell’anno calpesta il suo suolo. Ma non è solo terra di viaggi e di vacanza; in Europa molti stranieri scelgono di trasferirsi, attirati dall’alta qualità della vita che molte delle sue città promettono.

Sono diversi i parametri da considerare quando si parla di benessere di una città. Il “grado di soddisfazione” di chi ci abita è strettamente legato alle opportunità lavorative che il luogo è in grado di offrire, al funzionamento del sistema sanitario,  alla qualità dell’istruzione e al livello di sicurezza garantito. Una città vivibile è una città non inquinata, pulita, con un efficiente sistema di trasporto pubblico e che offre molti servizi ricreativi e culturali ai suoi abitanti

I grandi centri abitati europei in grado di soddisfare questi requisiti sono diversi; alcuni di essi in particolare hanno scalato le classifiche dei vari sondaggi effettuati per decretare il livello di felicità che uno Stato è in gradi di garantire. La maggior parte di queste città le troviamo nella zona centro settentrionale del continente; sono  caratterizzate da un’impronta decisamente più green rispetto alle loro sorelle del meridione, e da un livello di tecnologia più avanzato.

Probabilmente tutto questo è dovuto a una diversa presa di coscienza dei residenti che, supportati dai sistemi istituzionali, hanno raggiunto un alto livello di consapevolezza civica e ambientale.

Vediamole allora queste oasi di benessere, anticamera della felicità per chiunque abbia la fortuna di respirare la loro atmosfera

Monaco di Baviera

Situata nella zona meridionale della Germania, Monaco di Baviera è una delle città tedesche più visitate.

Conosciuta in tutto il mondo come la terra dell’Oktoberfest, ogni anno accoglie milioni di persone, attirate dai fiumi di birra che scorrono senza fine e dai numerosi spettacoli allestiti per l’occasione. 

Ma associare Monaco di Baviera solamente alla sagra della birra più grande del mondo vuol dire sminuirla; è una terra dove  passato e presente si incontrano senza scontrarsi, dove le piste ciclabili  affiancano le strade urbane permettendo ai cittadini di godere in maniera più rilassata delle numerose oasi di verde che la città accoglie. 

L’Altstadt, il centro storico  medioevale, è un mix di tradizione e modernità. Chi volesse fare shopping tra le sue vie avrebbe solo da scegliere: meglio farsi ammaliare dai raffinati negozi alla moda, vetrina dei marchi più prestigiosi del settore, o farsi incantare dalle numerose boutique caratteristiche, dove i colori dei tipici costumi bavaresi rendono più calda l’atmosfera? 

Fulcro del centro storico di Monaco di Baviera è la piazza pedonale di Marienplatz. Suggestiva in ogni periodo dell’anno, grazie alle campane della torre del municipio e alle statue mobili a grandezza naturale che caratterizzano il grande carillon che da esso si affaccia, diventa meravigliosa sotto le feste natalizie; è in questo periodo che la piazza si anima della presenza di artigiani tradizionali, mercatini a tema e profumi e sapori tipici del luogo, per la gioia di chiunque ami la magia del Natale.

Con lo sguardo rivolto verso il futuro, Monaco apre la porta  a scienza e tecnologia con i suoi numerosi musei poliedrici; tra essi senza dubbio spicca il Deutsches Museum, uno dei più conosciuti al mondo per quanto riguarda il settore delle scienze naturali. 

E quando si è stanchi e ci si vuole solo riposare e rifocillare, ecco che la città ci viene incontro con i suoi mille locali storici, le sue bancarelle piene di sfizi gastronomici e le immancabili birrerie. Tra queste ultime un posto d’onore lo occupa senza dubbio l’Hofbräuhaus che, con le sue atmosfere piacevolmente retrò e la sua calorosa ospitalità, rende unico ogni boccale di birra.

Non particolarmente costosa, ordinata e  invitante  Monaco è senza dubbio una delle città più vivibili dell’Europa

Stoccolma

L’aria pulita di Stoccolma, i laghi, le foreste che la abbracciano, possono facilmente far innamorare della Svezia. Ma attenzione! Prima di decidere di trasferirvi in questa splendida città ricordatevi che il rispetto delle regole per gli svedesi viene prima di tutto.  

La Svezia apre le sue porte al mondo, ma pretende che chiunque la scelga come casa la rispetti, e si adegui al suo modo di vivere. In cambio regalerà ottime opportunità lavorative, un altissimo livello di tecnologia e servizi pubblici eccellenti. Gli studi sono gratuiti così come l’assistenza sanitaria. 

È il luogo adatto per gli amanti della privacy , per coloro che non temono il freddo e che trovano nel silenzio della natura il loro angolo di relax.

Stoccolma è una città multiculturale, interessata all’arte e alle scienze, e senza dubbio a misura familiare. Tra i musei più interessanti da visitare spicca il Moderna Museet, che contiene più di 130000 opere di artisti contemporanei e non, il Vasa, che ospita l’omonima e imponente nave da guerra recuperata dal fondo del mare, e lo Skansen, miglior museo all’aperto del mondo, una sorta di città in miniatura dove vengono rappresentati usi e costumi del popolo svedese.

La grande attenzione che le istituzioni svedesi nutrono nei confronti della famiglia, dei bambini e di tutto ciò che ruota intorno ad essi, si manifesta pienamente nella città di Stoccolma, dove abbondano i servizi e le aree a misura di bimbo.

Tra i parchi tematici dedicati ai più piccoli non si può non menzionare il Junibacken dove le favole scandinave prendono vita rallegrando con la loro magia i piccoli ospiti. Non troppo distante da esso vi è il Gröna Lund, il più grande parco divertimenti della città, oasi di allegria e spensieratezza per bimbi e genitori.

Copenaghen

Continuiamo a viaggiare tra i paesi scandinavi e attiviamo in Danimarca.

Attentissima al benessere psicofisico dei suoi cittadino, Copenaghen è “la città dove si lavora per vivere e non si vive per lavorare”. Lo spirito di uguaglianza sociale e di onestà che si respira la rende uno dei luoghi più vivibili del pianeta.

Il diritto allo studio viene notevolmente agevolato da università gratuite e sussidi economici per gli studenti. Tassi di criminalità bassi, servizio sanitario eccellente e sistemi di trasporti pubblici efficienti diventano sinonimo di sicurezza e serenità per i suoi abitanti.

Se vi recherete nella famosa città della sirenetta, non potrete non visitare il Palazzo reale di Amalienborg, residenza invernale dei sovrani danesi, o il castello di Rosenborg, un tempo residenza reale e oggi importante museo. A Rosenborg Castle  vengono esposti quadri, arazzi e altri manufatti accumulati dalla famiglia reale nel corso dei secoli. Bellissimi i giardini rinascimentali intorno alle sue mura, celebri per l’esplosione di colori dei crochi che, in primavera, riempiono di vita il verde dei prati.

E, a proposito di colori, se siete a Copenaghen non dimenticate di fare un salto al quartier di Nyhavn, dove le sgargianti abitazioni, riflettendosi sulle acque dell’omonimo canale, danno vita a un paesaggio da cartolina.  Andersen elesse questo piccolo scorcio di mondo a sua dimora. Lì visse per ben 18 anni, probabilmente rapito dall’atmosfera fiabesca che vi respirava. Chissà se gli sarà stata d’ispirazione per qualcuna delle sue fiabe!

Ma Copenaghen non è solo palazzi storici. Edifici con design ultramoderno convivono con essi: a volte coesistono, come nel caso del Black Diamond, ampliamento della storica Royal Library, oppure sorprendono come il modernissimo 8 House con planimetria a forma di otto, complesso residenziale e commerciale che si sviluppa su dieci piani e che è interamente percorribile in bicicletta oltre che a piedi.

E finiamo il nostro tour di Copenaghen con il parco divertimenti di Tivoli, che sin dal 1843 ha regalato ai suoi visitatori giornate indimenticabili. I giardini di Tivoli rappresentano una delle più grandi attrazione della città, e sono in grado di trasformarsi in una fiaba diversa in ogni ora del giorno per tutti i periodi dell’anno 

Helsinki

Voliamo ora nella capitale europea più a nord, Helsinki, riflessa dal Mar Baltico e pullulante di vita, a differenza delle sue cugine nordiche. 

I finlandesi amano mangiare bene e sano, bere molta birra e stare in compagnia, anche se la loro cerchia di amici è generalmente ristretta.

La pulizia, la sicurezza  e l’ordine pubblico anche qui assumono un ruolo di primo piano, e i trasporti funzionano a meraviglia.

Convinti paladini della sostenibilità, gli abitanti di Helsinki e della Finlandia, hanno un occhio di riguardo per le produzioni locali. I manufatti originali, creati dalle mani dei loro abili artigiani, ma anche i prodotti alimentari bio e quelli derivanti dalla pesca, vengono venduti nei numerosi mercatini che abitano le strade del Paese; i mercatini delle pulci che li affiancano esprimono in pieno lo spirito finlandese, sprezzante delle spreco e votato interamente al recupero.

Uno dei mercati più frequentai da abitanti e turisti è quello di Kauppatori, dove si può anche gustare del pesce appena pescato. Da qui ogni giorno partono i traghetti per l’arcipelago di Suomenlinna, la fortezza sul mare protetta dall’UNESCO in quanto unico esempio di architettura militare europea.

A poca distanza da questo mercato troviamo Piazza Senato, sulla quale si affacciano la Cattedrale di Helsinki, con le sue cupole verdi che spiccano sul bianco delle sue mura, il palazzo del governo, l’edificio principale dell’università di Helsinki e il palazzo più antico della città, la Sederholm House.

E per finire al meglio la giornata, niente di più piacevole delle famose saune finlandesi,  alcune con vista sul Baltico, capaci di regalare al nostro corpo stanco il meritato sollievo.

Dublino

Nessuno ti fa sentire a casa più di un irlandese che, col suo viso rubicondo, la sua risata contagiosa e la sua voglia di fare festa, sembra volerti dire che ogni attimo della vita deve essere vissuto con gioia.  Forse il loro carattere cordiale e espansivo è un regalo di quel cielo senza fine che accoglie la loro isola, facendo respirare a chiunque lo veda aria di libertà

L’Irlanda è il posto ideale per sentirti cittadino del mondo. La multiculturalità che la caratterizza la rende il terreno adatto per confrontarsi con persone di culture diverse e arricchirsi notevolmente. 

Dublino, la sua capitale, è una città effervescente e piena di vita, scelta da molte multinazionali come sede. Ricca di musei ad ingresso gratuito, di statue di personaggi illustri che decorano le sue strade, unisce a questa sua passione per la cultura il divertimento offerto dai sui pub e dai numerosi festival che la vedono protagonista. 

Uno dei quartieri più conosciuti per la sua esplosione di vita è senza dubbio Temple Bar,  cuore pulsante della città sia durante il giorno che nelle ore serali. Bancarelle che vendono prodotti di ogni genere, pub con musica dal vivo, ristoranti alla moda, gallerie d’arte e artisti di strada riempiono le sue vie di voglia di vivere e spensieratezza.

Per chi non gradisce particolarmente la confusione, invece, la città offre numerosi parchi naturali dove poter rilassare mente e corpo. Ne sono un esempio il Saint Stephen’s Green, con i suoi laghetti rallegrati dallo schiamazzo delle tante vivaci paperelle, e il Phoenix Park, dove sono di casa numerosi daini.

La stessa atmosfera serena si respira nei cortili dei campus del Trinity College, università prestigiosa che ha annoverato tra i suoi studenti personaggi importanti del calibro di Oscar Wilde.

Queste sono solo alcune delle tante le meraviglie da visitare in questa città il cui spirito goliardico e cordiale attira numerosi giovani da tutto il mondo vogliosi di confrontarsi con uno stile di vita fresco e libero. 

Conclusione

Scegliere il luogo dove vivere, se si presenta l’opportunità di farlo, influisce positivamente sulla qualità delle nostre giornate. Che siate prossimi alla pensione, che abbiate la possibilità di svolgere il vostro lavoro da remoto o che semplicemente abbiate voglia di ricominciare tutto da capo, lontano da stress vari, ricordate di valutare sempre attentamente i pro e i contro della scelta che vi apprestate a fare. Il mondo vi aspetta: non abbiate paura di muovere i vostri passi nella strada della felicità… 

Articolo in collaborazione con monacodibaviera[punto]org