Abisko national park: cosa fare e vedere

Circondata dalle maestose montagne svedesi e dagli stupefacenti paesaggi della Lapponia, Abisko è  un luogo davvero unico e con paesaggi da cartolina, qui è possibile fare delle esperienze uniche. 

In questo magnifico angolo di mondo si ha l’opportunità di osservare un miracoloso fenomeno  naturale conosciuto con il nome di aurora boreale

Migliaia di persone da tutto il mondo ogni anno si recano nel parco nazionale di Abisko per  ammirare questo spettacolo della natura. 

Anche dall’Italia ogni anno partono centinaia di turisti con voli low cost o che partecipano a viaggi  di gruppo organizzati, come quello organizzato con la partecipazione dei blogger di  famigliainfuga.com

Ammirare l’aurora boreale dall’ Aurora Sky Station 

L’attrazione principale del parco nazionale di Abisko è sicuramente l’Aurora Sky Station, il posto  migliore per osservare l’aurora boreale. 

L’Aurora Sky Station si trova in una posizione appartata sulla cima del monte Nuolja, a 900 metri  sul livello del mare. È la montagna più alta della zona ed è in assoluto il miglior punto per osservare  l’aurora boreale. 

Il posto è rinomato per l’ottima visibilità, infatti la notte il cielo è quasi sempre perfettamente  limpido, gli osservatori si recano qui in quanto nulla interferisce nell’osservazione dell’aurora  boreale. 

Sul posto, oltre ad una vista mozzafiato, troverete una mostra fotografica sull’aurora boreale ed  alcune attività rilassanti. 

Le aurore sono più comuni durante l’inverno tra novembre e marzo, anche se possono essere viste  anche in altri periodi, specialmente dopo un’attività solare importante. 

Si può raggiungere l’Aurora Sky Station tramite una seggiovia oppure tramite un sentiero  escursionistico (una camminata di circa cinque o sei ore). 

Se avete intenzione di visitare la stazione avventurandovi a piedi, assicuratevi che le previsioni  meteo diano buon tempo e seguite il percorso che è bene segnalato dai cartelli. 

Per prenotare un posto sulle seggiovie dalla stazione di montagna di Abisko alla stazione Aurora  Sky, contattate l’ufficio turistico della stazione di montagna di Abisko. 

cosa fare nel parco nazionale di Abisko, svezia

Visitare Kiruna

Perché dovreste visitare Kiruna? 

Kiruna è una delle destinazioni turistiche più popolari della Svezia. Situata in Lapponia, Kiruna  offre ai visitatori una vasta gamma di avventure tra cui: 

• sci 

• snowboard 

• slitte trainate da cani 

• pesca sul ghiaccio 

• motoslitta 

Goditi una giornata in motoslitta attraverso il villaggio e le foreste circostanti. Le motoslitte  possono essere noleggiate ed in gruppo partirete per l’avventura sulla neve accompagnati da una  guida professionista. 

Ci sono due percorsi possibili, entrambi portano fino ad un’area dove vi fermerete per gustare  cioccolata calda e caffè mentre guardate l’aurora boreale danzare sopra la testa. 

Dormite una notte all’IceHotel, un albergo fatto esclusivamente di ghiaccio e neve, un  hotel costruito quasi 30 anni fa e situato nella periferia di Jukkasjärvi, nella parte più settentrionale  della Lapponia svedese. 

Dormirete in una camera completamente di ghiaccio avvolti tra pelli di renna per una notte  indimenticabile. In alternativa rilassatevi e godetevi un drink al bar di ghiaccio. 

Trekking nel parco nazionale del Kungsleden 

Gli amanti del trekking possono prendere in considerazione di percorrere Il Kungsleden, Sentiero  del Re in italiano. 

Il Kungsleden è un noto sentiero escursionistico nel nord della Svezia, che si estende per 440 km tra  Abisko e Hemavan. 

Il sentiero attraversa il cuore delle splendide montagne lapponi, visitando parchi nazionali e riserve  naturali, oltre ad attraversare 3 grandi ghiacciai. 

Questo percorso è uno dei sentieri di lunga distanza più popolari in Svezia e fa anche parte del  sentiero europeo E1. 

Il Kungsleden è stato utilizzato nei secoli scorsi dagli allevatori di renne come via commerciale tra  il parco nazionale di Sarek e Kvikkjokk. 

Il sentiero del Re è stato creato da Johan Nordahl Brun (1854 -1941), un esploratore svedese, che  voleva creare un percorso turistico tra questi due villaggi.